IONOFORESI

Galvanica

CHE COSA È

La ionoforesi è una tecnica fisioterapica che utilizza a scopo terapeutico l'energia elettrica continua per introdurre e veicolare farmaci per via cutanea direttamente nella zona che ha bisogno di essere trattata, limitando gli eventuali effetti collaterali o i danni a carico di stomaco, fegato e reni.

Per quali patologie è indicata?

Questo sistema permette di far penetrare facilmente, attraverso la cute, qualsiasi soluzione medicinale e, a seconda del farmaco utilizzato, può svolgere un'azione antidolorifica, antinfiammatoria, antiedemigena (riduzione degli edemi), miorilassante, ricalcificante e sclerotica.

È indicato per il trattamento di artrosi, artrite, sciatica, tendinite, osteoporosi, strappi muscolari, eccesso di sudorazione, pubalgia, mal di schiena, lombalgia.

Le controindicazioni, valgono specialmente per pazienti portatori di pacemaker, donne in gravidanza, stimolazione peri-cardiaca, ulcere e qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente elettrica


EFFETTI BENEFICI

  • Artrite
  • Artrosi
  • Borsite
  • Mialgie 
  • Dolori lombari
  • Lombosciatalgie 
  • Cervicalgie
  • Strappi muscolari
  • Tendinite, in cui si cerchi un effetto antalgico
  • infiammazioni e forme dolorose muscolo-scheletriche
  • traumi muscolari e ossei
  • patologie degenerative o infiammatorie di articolazioni
  • iperidrosi
  • nelle patologie ove si abbia necessità di veicolare (far penetrare) all’interno dei tessuti medicamenti o soluzioni quali anestetici locali, antinfiammatori non steroidei, idrocortisoni.
  • è indicato l’uso anche per la riduzione dell’iperidrosi sfruttando l’effetto di riequilibrio della differenza di potenziale tra il derma e la cute superficiale, lo squilibrio di questo potenziale facilita l’eccessiva sudorazione, e il restringimento del foro di uscita del canale che permette alle ghiandole di convogliare il sudore all’esterno.

La durata di una seduta è di circa 20/30 minuti.


Gli effetti terapeutici della ionoforesi sono:

  • effetto antalgico
  • antiflogistico
  • antiedemigeno
  • miorilassante
  • ricalcificante  

CONTROINDICAZIONI
La Ionoforesi è controindicata
in caso di presenza:
  • pace-maker
  • cardio-defribillatori
  • aritmia cardiaca
  • epilessia
  • Portatori di protesi metalliche
  • lesioni cutanee compartimentali
  • ipoestesia cutanea
  • poilineuropatie
  • con gravi malattie del sistema nervoso
  • ai marcatamente astenici
  • con gravi insufficienze renali
  • emorragici
  • spirale intrauterina metallica
  • gravidanza
  • in età infanto-giovanile
Ne è inoltre controindicata l’applicazione: 
  • nei focolai tumorali
  • sull’addome in casi di calcolosi o infiammazione
  • sull’aia cardiaca 

IOPI - via Lucania n°3 - Taranto - Italia
iopi.eu@libero.it    iopio@pec.it
   tel. 099339880